.:: P A S S I O N E

.:: G I O I A

.:: T R A D I Z I O N E

.:: C U L T U R A

Pasta alla Chitarra con Pomodorini Calabresi, Rucola selvatica, Finocchio e Cannella

chitarra pomodori calabresi cannella capperiQuesta ricetta la preparo ormai da una quindicina di anni e quando non so cosa preparare non ho dubbi. Per chi ama i gusti speziati e etnici, ma soprattutto per chi ama la cannella e il finocchio selvatico impreziositi dai pomodorini sott’olio calabresi. Questi tre ingredienti uniti con l’amarostico dei capperi crea una miscela agrodolce unica di sapore. Se non disponete della rucola selvatica o per cambiare un poco, potete usare anche la verza che gli conferisce un retrogusto più amaro che si contrappone al dolce della cannella. 
TEMPO DI PREPARAZIONI 10 MINUTI

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

  • Cannella un cucchiaino raso
  • Semi di finocchio selvatico un cucchiaino
  • 500 g di pomodori ciliegine
  • 20 pomodori secchi (tagliati grossolanamente)
  • 500 g di spaghetti alla chitarra (o tonnarelli)
  • Rucola selvatica
  • Capperi due cucchiaini
  • Olio extravergine d’oliva
  • Aglio
  • Peperoncino

INDICAZIONI:
1. Mettere un po’ d’olio in una padella piana, con uno spicchio d’aglio e peperoncino piccante (non troppo) e lasciare rosolare.
2. Aggiungere i pomodori pachino ciliegine, tagliati a metà e aggiungere una manciata di rucola selvatica fresca tagliata sottile.
3. Lasciar cuocere per 3 minuti mescolando di tanto in tanto.
4. Aggiungere i pomodorini calabresi ed un cucchiaino di semi di finocchio, un cucchiaino raso di cannella, i capperi (schiacciarli nel tegame) e continuare a rosolare ancora per 5 minuti, e aggiustare di sale
5. Cuocere la pasta – spaghetti all’uovo alla chitarra – e scolarla molto al dente, tenendo da parte l’acqua di cottura.
6. Saltare la pasta nella padella dove avete preparato il sugo, aggiungendo, se necessario, un po’ d’acqua di cottura.
7. Servire in tavola con una manciata di rughetta fresca come decoro.

N.B.:  si può sostituire la rucola selvatica con la verza (in questo caso va fatta appassire un poco di più in pentola)

Vuoi festeggiare a casa tua noleggiando un personal chef?  Contattaci!

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

 
 
previous next